Stampa

Transfer pricing

Implementazione di procedure di gestione dei prezzi di trasferimento di gruppi multinazionali italiani ed esteri

Attività

L'attività dello Studio si articola in tutte le fasi tipiche di un'analisi di transfer pricing.

  • Mappatura delle attività effettuata mediante la descrizione quali-quantitativa delle operazioni tra le società consociate e rilevazione dei prezzi di trasferimento applicati e/o che si intendono applicare per individuare le principali aree di rischio su cui concentrare l'analisi. In tale contesto assumo estrema rilevanza la rilevazione delle attività del Gruppo, la descrizione dei mercati di riferimento e l'esame dell'organigramma di Gruppo e dei flussi di beni e servizi.
     
  • Analisi funzionale svolta con l'acquisizione di un'approfondita conoscenza e comprensione delle attività e delle transazioni delle società oggetto dell'analisi per individuare i fattori di creazione del valore (funzioni e rischi). In tale senso sono oggetto di analisi le caratteristiche e la ripartizione delle funzioni e dei rischi aziendali tra le varie entità del Gruppo. Questa fase viene solitamente svolta attraverso interviste con il management dell'impresa ed utilizzando apposite check-list ideate e sviluppate negli anni dai professionisti sullo Studio.
     
  • Scelta del metodo di valutazione tra quelli raccomandati dall'OCSE e accettati dalle autorità fiscali italiane (essenzialmente tra i metodi basati sul confronto di prezzo e quelli basati sul profitto).
     
  • Analisi economica realizzata con metodologie comparate, in base al metodo prescelto, dei prezzi applicati o dei margini di profitto realizzati nelle transazioni tra le società oggetto dell'analisi e di quelli relativi a imprese indipendenti con funzioni e rischi equiparabili. L'analisi è frequentemente svolta avvalendosi di specifiche banche dati per l'individuazione di transazioni/soggetti "comparabili".